domenica 16 dicembre 2012

ARIECCO I MITICI OLD.

E già prorio così ragazzi,ieri si e' svolto in quel di Oriolo un triangolare poi diventata partita secca Old Viterbo contro Primavera Roma /Tasci Falisci(Marco e Moreno)..Punteggio senza storia ,ben 10 mete a 0 x i (vecchietti) viterbesi in cui hanno effettuato bel gioco con belle azioni alla mano e nel quale ci sono stati battesimi di marcature x alcuni nuovi Old proseguite poi con la tradizionale firma negli spogliatoi con pennarellone e calamaio(bdc) ,infine tutti insieme nella club house a gustare fantastiche penne al cinghiale,coratella alle spezie salsicce e vino(bono quello di Ermanno)per  concludersi poi tutti insieme con lo scambio di auguri di buon natale fra tutti i partecipanti.post. Chi sara' stato quel gran fio di p......che ha fatto le multe a tutte le macchine dei giocatori all'insaputa di tutti,vigliacco.

domenica 18 novembre 2012

GLI OLD RUGBY VITERBO FESTEGGIANO I 60 ANNI DELL'UNION RUGBY VITERBO


Una vecchia signora di 60 anni? No. Non si può, ormai, più dire che a 60 anni si è vecchi, dato che è divenuta un’età in cui si rivive una seconda giovinezza.

L’Union Rugby Viterbo compie 60 anni e domenica 18 novembre lo ricorderà con un’intera giornata presso al campo Sandro Quatrini. Inizieranno alla mattina alle 10 i bimbi del Green con un gioioso quadrangolare con CUS Roma, Civita Castellana e Flaminia, proseguiranno i ragazzi della U14 e della prima squadra con un’amichevole con i pari età del CUS Roma.

Il momento clou sarà la partita delle vecchie glorie, intorno alle 16, in cui gli Old Rugby Viterbo festeggeranno il compleanno con un simpatico match insieme agli Old del CUS Roma. La presenza della società romana non è casuale. Fu infatti proprio il CUS Roma la prima squadra con cui giocò la neonata società viterbese. La storia racconta che finì 11 a 9 per i ragazzi etruschi. Insieme e non contro, perché questo è lo spirito del rugby e questo sarà domenica nel ricordo di chi ha calcato il campo in questi lunghi sessant’anni. Molti sono i rugbisti che hanno passato la palla, da “il Presidente” Sauro Sorbini, recentemente ricordato con un Torneo Old, a Eraldo Gabrielli, all’indimenticato “Capitano” Domenico Gasperini.

Nel solco da loro tracciato molti sono i frutti che sono spuntati fino ad arrivare a giocatori come Simon Picone e Riccardo Bocchino mediani della nazionale italiana degli ultimi anni. Ma i frutti più belli li vedrete negli occhi dei bimbi del Green e nello spirito degli indomiti Old.

CORSI E RICORSI..(Old) RUGBY VITERBO - (Old) CUS ROMA COME SESSANT'ANNI FA


Una splendida giornata di rugby quella di domenica dove tutto il movimento viterbese dalla Under 6 agli Old Rugby Viterbo festeggiato i sessanta anni della società. Molte le presenze di giocatori che hanno dato lustro alla società, tra i quali i due mediani della nazionale italiana Simon Picone e Riccardo Bocchino che hanno partecipato alla partitella amichevole di “Touch Rugby” del pomeriggio. Corsi e ricorsi della storia direbbe Vico  direbbe se avesse potuto assistere al match clou del pomeriggio;.La partita tra le vecchie glorie del Rugby Viterbo e quelle del Cus Roma che  è finita esattamente come sessanta anni fa 4 a 0. Riportiamo il risultato solo per l’analogia con quello del 1952, visto che le partite tra squadre Old non sono competitive Una partita che ha visto anche scambi di maglie come è successo a Franco Scorsi, indimenticabile Pilone del Viterbo ma anche del Cus Roma, che ha voluto giocare un tempo per parte nelle due squadre.  Il tutto si è concluso con il sontuoso terzo tempo mirabilmente preparato dalle ragazze della Club House.

giovedì 15 novembre 2012

Gli Old rugby Viterbo portano a casa un 3-2 contro il Crab Club Toulouse


Era già successo due anni fa, quando nel 2011 gli Old rugby Viterbo si erano imposti sulla squadra francese del Metz, alla vigilia della partita tra le due nazionali in occasione del 6 Nazioni, in cui anche l’Italia vinse per 23 punti a 22 con calcio trasformato all’ultimo minuto da Mirco Bergamasco.
E’ successo ancora, sabato 2 febbraio infatti, alla vigilia di Italia Francia programmata per il 3 febbraio, gli Old rugby Viterbo hanno ricevuto la visita di un’altra delle più forti compagini Old francesi, i Crab del Tolouse http://www.crab.asso.fr/vincendo per 3 mete a 2, anticipando la vittoria che la nazionale ha realizzato proprio ieri nel 6 nazioni di quest’anno.
“L’adesione al circuito europeo Old – spiega il portavoce della squadra – ci permette di avere contatti con tutte le migliori compagini rugbystiche Old d’europa, e ci dà la possibilità di confrontarci ancora ad alti livelli”.
Va detto che in Francia negli Old possono aderire anche al di sotto dei 35 anni, e questo fa si che in ogni competizione in cui si contrappongono squadre Francesi, la battaglia sia sempre molto dura.
Questo non ha intimorito i vecchietti viterbesi che pur avendo ricevuto l’adesione negli ultimi giorni, hanno messo in piedi un mach di tutto rispetto in cui l’organizzazione è stata impeccabile.
Nei fatti, sabato 2 alle 11 l’arrivo dei Francesi a Viterbo, il giro della città, la degustazione delle specialit viterbesi, la visita al museo dei Facchini di S.Rosa, ha fatto da cornice all’evento pomeridiano, che ha avuto inizio alle 17.
Dopo l’ascolto cantato dei rituali inni nazionali, la battaglia.
I francesi siglano per primi dopo un primo tempo senza esclusioni di colpi, nessun vuole tirarsi indietro, il fango segna le facce e le divise delle due compagini, che danno luogo ad una battaglia epica sotto gli sguardi e il tifo dei molti supporters che incuranti del tempo inclemente hanno voluto essere presenti.
I viterbesi pareggiano poco dopo con una meta derivante da una azione corale in cui Cemicetti schiaccia in meta. Poco dopo Meta di Petrolito e il Viterbo si porta in vantaggio.
Pareggio del Crab che sigla utilizzando al meglio i tre quarti tra cui spiccano le veloci ali.
Ma è quasi alla fine della partita in cui il pareggio sembra essere il risultato deciso, che il mediamo del Viterbo Thomas Treta, all’altezza della 22 avversaria, alza una palla insidiosa per la terza linea Luca Delle Monache che con forza rompe le file avversarie e invola in meta, una meta d’altri tempi commenterà.
E’ vittoria, una vittoria in cui tutto il gruppo rugbystico viterbese ha creduto e che si è concretizzata aggiungendo un risultato positivo in più al palmares degli Old Viterbo, già pieno di risultati e imprese di tutto rispetto.


Gli Old Rugby Viterbo festeggiano il 60° della Union Rugby


Una vecchia signora di 60 anni? No. Non si può, ormai, più dire che a 60 anni si è vecchi, dato che è divenuta un’età in cui si rivive una seconda giovinezza.

L’Union Rugby Viterbo compie 60 anni e domenica 18 novembre lo ricorderà con un’intera giornata presso al campo Sandro Quatrini. Inizieranno alla mattina alle 10 i bimbi del Green con un gioioso quadrangolare con CUS Roma, Civita Castellana e Flaminia, proseguiranno i ragazzi della U14 e della prima squadra con un’amichevole con i pari età del CUS Roma.

Il momento clou sarà la partita delle vecchie glorie, intorno alle 16, in cui gli Old Rugby Viterbo festeggeranno il compleanno con un simpatico match insieme agli Old del CUS Roma. La presenza della società romana non è casuale. Fu infatti proprio il CUS Roma la prima squadra con cui giocò la neonata società viterbese. La storia racconta che finì 11 a 9 per i ragazzi etruschi. Insieme e non contro, perché questo è lo spirito del rugby e questo sarà domenica nel ricordo di chi ha calcato il campo in questi lunghi sessant’anni. Molti sono i rugbisti che hanno passato la palla, da “il Presidente” Sauro Sorbini, recentemente ricordato con un Torneo Old, a Eraldo Gabrielli, all’indimenticato “Capitano” Domenico Gasperini.

Nel solco da loro tracciato molti sono i frutti che sono spuntati fino ad arrivare a giocatori come Simon Picone e Riccardo Bocchino mediani della nazionale italiana degli ultimi anni. Ma i frutti più belli li vedrete negli occhi dei bimbi del Green e nello spirito degli indomiti Old.

Una splendida giornata di rugby quella di domenica dove tutto il movimento viterbese dalla Under6 agli Old Rugby Viterbo festeggiato i sessanta anni della società. Molte le presenze di giocatori che hanno dato lustro alla società, tra i quali i due mediani della nazionale italiana Simon Picone e Riccardo Bocchino che hanno partecipato alla partitella amichevole di “Touch Rugby” del pomeriggio. Corsi e ricorsi della storia direbbe Vico  direbbe se avesse potuto assistere al match clou del pomeriggio;.La partita tra le vecchie glorie del Rugby Viterbo e quelle del Cus Roma che  è finita esattamente come sessanta anni fa 4 a 0. Riportiamo il risultato solo per l’analogia con quello del 1952, visto che le partite tra squadre Old non sono competitive Una partita che ha visto anche scambi di maglie come è successo a Franco Scorsi, indimenticabile Pilone del Viterbo ma anche del Cus Roma, che ha voluto giocare un tempo per parte nelle due squadre.  Il tutto si è concluso con il sontuoso terzo tempo mirabilmente preparato dalle ragazze della Club House.

domenica 28 ottobre 2012

Torneo Sauro Sorbini


Un bellissimo torneo, per un grande viterbese, è quello che sabato pomeriggio ha visto protagoniste le compagini dei Briganti Old Rugby Siena, Old Rugby Civitavecchia, Beerbanti Rugby Ascoli e i “terribili vecchietti” degli Old Rugby Viterbo.

Sauro Sorbini non è stato solo “il Presidente” del Rugby Viterbo, ma come lo ricordava Monsignor Salvatore del Ciuco in un memorabile articolo, il “cittadino scomodo. Uno dei cinque partigiani viterbesi, mai fazioso, che rispettava tutti quelli che secondo lui erano onesti e sinceri”.

Onestà, sincerità, valori propri del Rugby che aveva deciso di promuovere insieme a Mimmo Casciani, altro indimenticato viterbese. Come ricordava Alessandro Telli,durante la consegna delle Targhe ricordo del torneo, “Sauro partiva negli anni 50 con il trenino della Roma Nord per andare agli impianti dell’Acqua Acetosa, per vedere cosa fosse il Rugby”. E così alla “moda del rugby” si è deciso di onorarne il ricordo, con un torneo giocato con lo spirito Old, non competitivo, ma sempre maschio e duro.

Per la cronaca gli Old Rugby Viterbo hanno vinto due partite dimostrando buoni miglioramenti nel gioco e nell’inserimento dei nuovi “vecchietti” che si sono aggiunti nell’ultimo anno. Il terzo tempo è stato all’altezza della tradizione viterbese cucinato ottimamente come sempre dalla “ragazze” della club house.

domenica 13 maggio 2012

Tutto pronto per la trasferta a Praga!!


Finalmente ci siamo! Gli Old Rugby Viterbo partono per il Torneo Internazionale Rugby Veterans di Praga che si giocherà nel week end del 18-19 maggio. Il torneo è uno dei più importanti e prestigiosi appuntamenti per il movimento internazionale di rugby ed è iscritto nell’elenco ufficiale dei tornei della IRB (International Rugby Board l’equivalente della FIFA del calcio). La squadra degli Old Rugby Viterbo ha preparato la trasferta sul campo e, come sempre, a tavola in Club House in vista degli importantissimi Terzi Tempi. La compagine della Tuscia farà la rifinitura martedì sera al campo S. Quatrini, con una allenamento leggero (touch rugby), in cui proverà gli ultimi schemi per poi volare mercoledì alla volta della capitale ceca. Al torneo parteciperanno squadre francesi, inglesi, tedesche italiane ed ovviamente ceche. “La partecipazione ai tornei internazionali avviene sempre per invito personale della squadra che li organizza, ed essere stati scelti è per noi e il movimento rugbistico viterbese un grande segno di rispetto e di onore” - ha sottolineato il capitano degli Old Rugby Viterbo Marco Lanzi. “Sarà anche un’occasione per far conoscere la nostra città, le sue tradizioni, (molti sono i Facchini di S. Rosa che militano nella nostra squadra) e quelle delle sue bellezze storico artistiche”,ha infine ricordato il presidente dei “vecchietti terribili” Fabrizio d’Ottavio.

lunedì 2 aprile 2012

E' PRIMAVERA!! INIZIANO I TEST MATCH!! OLD RUGBY VITERBO - BRIGANTI SIENA 6-4


Un ottimo test match per gli Old Rugby Viterbo quello che si è giocato sabato 31 marzo al Sandro Quatrini di Viterbo. La formazione viterbese aveva di fronte la forte squadra dei Briganti di Siena, una franchigia toscana con molti ex giocatori di serie A e B, che scesa in Tuscia a ranghi ridotti ha avuto al suo servizio (in prestito) alcuni giocatori locali. La partita è stata l’occasione per provare la formazione che a maggio dovrà giocare il torneo internazionale di Praga. Che fosse una partita vera lo si è capito quando nei primi cinque minuti i Briganti hanno segnato la prima meta con una cavalcante sequenza di pick and go e una splendida giocata al largo. Troppi errori di handling ed una mischia non ancora in piena forma fisica hanno ritardato il riscatto dei giocatori viterbesi, che è arrivato nell’ultima parte del primo tempo con due mete, portando il punteggio sul due a uno.  Evidentemente la strigliata alla mischia del mediano Notarangelo ha sortito l’effetto sperato, visto che le preziose mete sono arrivate dall’abile gioco dei tre quarti, liberati dalla mischia finalmente più attenta nei punti d’incontro.
Rinfrancati dal punteggio, ma certi che il match era ancora in salita, i “fijarelli” viterbesi  si sono presentati in campo per il secondo tempo con la giusta motivazione e tra intercetti e veloci giocate al largo hanno concluso la partita sul cinque a due. A questo punto la partita sarebbe dovuta terminare, ma la voglia di giocare, dopo il lungo inverno, era troppa ed è stato deciso di continuare per un altro mezzo tempo, nel quale i Briganti hanno segnato altre due mete e gli Old Rugby Viterbo un’altra. Buone cose si sono viste, ma è evidente che per partecipare ad una competizione importante come quella di Praga i terribili vecchietti dovranno ritrovare i giusti tempi d’inserimento ed una migliore condizione fisica. Cosa di meglio dunque che partecipare ad altre partite? E così a metà aprile l’Old Rugby Viterbo partirà per Arezzo per l’annuale torneo, ed alla fine del mese incontrerà i forti giocatori dell’Appia-Muccati. La serata si è conclusa con il consueto terzo tempo a base di salsicce, pasta all’amatriciana, straccetti di maiale alla contadina ed una sontuosa  Pizza di Pasqua offerta dalla Pizzeria Boulevard di Viterbo. Un particolare ringraziamento va agli amici Briganti cha hanno tenacemente impegnato ogni palla sul campo e ogni salsiccia..a tavola!!

E' PRIMAVERA!! INIZIANO I TEST MATCH!! OLD RUGBY VITERBO - BRIGANTI SIENA 6-4


Un ottimo test match per gli Old Rugby Viterbo quello che si è giocato sabato 31 marzo al Sandro Quatrini di Viterbo. La formazione viterbese aveva di fronte la forte squadra dei Briganti di Siena, una franchigia toscana con molti ex giocatori di serie A e B, che scesa in Tuscia a ranghi ridotti ha avuto al suo servizio (in prestito) alcuni giocatori locali. La partita è stata l’occasione per provare la formazione che a maggio dovrà giocare il torneo internazionale di Praga. Che fosse una partita vera lo si è capito quando nei primi cinque minuti i Briganti hanno segnato la prima meta con una cavalcante sequenza di pick and go e una splendida giocata al largo. Troppi errori di handling ed una mischia non ancora in piena forma fisica hanno ritardato il riscatto dei giocatori viterbesi, che è arrivato nell’ultima parte del primo tempo con due mete, portando il punteggio sul due a uno.  Evidentemente la strigliata alla mischia del mediano Notarangelo ha sortito l’effetto sperato, visto che le preziose mete sono arrivate dall’abile gioco dei tre quarti, liberati dalla mischia finalmente più attenta nei punti d’incontro.
Rinfrancati dal punteggio, ma certi che il match era ancora in salita, i “fijarelli” viterbesi  si sono presentati in campo per il secondo tempo con la giusta motivazione e tra intercetti e veloci giocate al largo hanno concluso la partita sul cinque a due. A questo punto la partita sarebbe dovuta terminare, ma la voglia di giocare, dopo il lungo inverno, era troppa ed è stato deciso di continuare per un altro mezzo tempo, nel quale i Briganti hanno segnato altre due mete e gli Old Rugby Viterbo un’altra. Buone cose si sono viste, ma è evidente che per partecipare ad una competizione importante come quella di Praga i terribili vecchietti dovranno ritrovare i giusti tempi d’inserimento ed una migliore condizione fisica. Cosa di meglio dunque che partecipare ad altre partite? E così a metà aprile l’Old Rugby Viterbo partirà per Arezzo per l’annuale torneo, ed alla fine del mese incontrerà i forti giocatori dell’Appia-Muccati. La serata si è conclusa con il consueto terzo tempo a base di salsicce, pasta all’amatriciana, straccetti di maiale alla contadina ed una sontuosa  Pizza di Pasqua offerta dalla Pizzeria Boulevard di Viterbo. Un particolare ringraziamento va agli amici Briganti cha hanno tenacemente impegnato ogni palla sul campo e ogni salsiccia..a tavola!!

sabato 24 marzo 2012

LA META PIÙ BELLA


Giorni rubati al lavoro e alla famiglia per trovare il tempo per scattare una foto, altri per impaginare e stampare, altri ancora per cercare di vendere il loro calendario. Alla fine la meta è arrivata.
Così sabato 24 marzo, in una suggestiva cerimonia,gli Old Rugby Viterbo hanno consegnato all’ARES 118 due tavole spinali, sei pulsossimetri, due stabilizzatori cervicali e due navigatori satellitari. Come ha sottolineato il dott. Vittorio Altomanni, direttore dell’ARES 118 di Viterbo, “alle volte organizzazioni complesse come l’Ares si possono perdere in piccole cose, ma è con le piccole cose, come questi doni, che si possono salvare vite umane”. L’assessore Muroni (ex rugbista) in rappresentanza del Comune di Viterbo elogiando l’iniziativa ha ricordato come lo spirito di sacrificio e di servizio che si impara semplicemente giocando e vivendo il rugby sia la base del gesto di oggi, ricordando come l’iniziativa dello scorso anno sia diventata tradizione con questa seconda donazione.
“Tutto questo – ha aggiunto Ugo Natalini in rappresentanza degli Old Rugby Viterbo- è stato possibile anche grazie alla donazione che la famiglia Grassotti ha voluto fare per ricordare la recente scomparsa di una delle signore del rugby viterbese, Graziella Valli, madre di Bruno giocatore degli Old e uno dei pilastri fondamentali della squadra che qualche anno fa raggiunse la serie A”. La donazione è il frutto delle offerte raccolte durante la messa per il funerale della compianta rugbylady.
Ogni iniziativa degli Old Rugby Viterbo, dal semplice torneo organizzato in casa, al calendario ha sempre uno scopo: essere d’esempio che il Rugby non è solo uno sport ma un modo di vivere che si basa sul “sostegno” all’altro, sia un tuo compagno sia uno sconosciuto che forse non incontrerai mai.
Forse per questo durante il piccolo terzo tempo, seguito alla cerimonia, qualcuno ha voluto ricordare questo piccolo aforisma del rugby “Sei con l’ovale hai davanti due avversari la meta è compromessa..ti giri e..vedi la cosa più bella che potessi desiderare, un tuo compagno pronto a darti una mano”.
Chiunque può aiutare gli Old Rugby Viterbo a realizzare queste iniziative, partecipando agli eventi da loro organizzati. Si inizia sabato 31 marzo alle 17.30 con una partita tra la squadra viterbese e quella dei Briganti di Siena. Venendo al campo, assaggiando le prelibatezze della club house o comprando un piccolo gadget si può “passare la palla al tuo compagno in difficoltà”, la “cosa più bella che potresti desiderare”! 










Giorni rubati al lavoro e alla famiglia per trovare il tempo per scattare una foto, altri per impaginare e stampare, altri ancora per cercare di vendere il loro calendario. Alla fine la meta è arrivata.
Così sabato 24 marzo, in una suggestiva cerimonia,gli Old Rugby Viterbo hanno consegnato all’ARES 118 due tavole spinali, sei pulsossimetri, due stabilizzatori cervicali e due navigatori satellitari. Come ha sottolineato il dott. Vittorio Altomanni, direttore dell’ARES 118 di Viterbo, “alle volte organizzazioni complesse come l’Ares si possono perdere in piccole cose, ma è con le piccole cose, come questi doni, che si possono salvare vite umane”. L’assessore Muroni (ex rugbista) in rappresentanza del Comune di Viterbo elogiando l’iniziativa ha ricordato come lo spirito di sacrificio e di servizio che si impara semplicemente giocando e vivendo il rugby sia la base del gesto di oggi, ricordando come l’iniziativa dello scorso anno sia diventata tradizione con questa seconda donazione.
“Tutto questo – ha aggiunto Ugo Natalini in rappresentanza degli Old Rugby Viterbo- è stato possibile anche grazie alla donazione che la famiglia Grassotti ha voluto fare per ricordare la recente scomparsa di una delle signore del rugby viterbese, Graziella Valli, madre di Bruno giocatore degli Old e uno dei pilastri fondamentali della squadra che qualche anno fa raggiunse la serie A”. La donazione è il frutto delle offerte raccolte durante la messa per il funerale della compianta rugbylady.
Ogni iniziativa degli Old Rugby Viterbo, dal semplice torneo organizzato in casa, al calendario ha sempre uno scopo: essere d’esempio che il Rugby non è solo uno sport ma un modo di vivere che si basa sul “sostegno” all’altro, sia un tuo compagno sia uno sconosciuto che forse non incontrerai mai.
Forse per questo durante il piccolo terzo tempo, seguito alla cerimonia, qualcuno ha voluto ricordare questo piccolo aforisma del rugby “Sei con l’ovale hai davanti due avversari la meta è compromessa..ti giri e..vedi la cosa più bella che potessi desiderare, un tuo compagno pronto a darti una mano”.
Chiunque può aiutare gli Old Rugby Viterbo a realizzare queste iniziative, partecipando agli eventi da loro organizzati. Si inizia sabato 31 marzo alle 17.30 con una partita tra la squadra viterbese e quella dei Briganti di Siena. Venendo al campo, assaggiando le prelibatezze della club house o comprando un piccolo gadget si può “passare la palla al tuo compagno in difficoltà”, la “cosa più bella che potresti desiderare”! 








venerdì 3 febbraio 2012

OLD RUGBY VITERBO DUE METE PER TUTTI!!



Quella che si è svolta venerdì scorso, non è stata una semplice riunione di programmazione delle attività degli Old Rugby Viterbo. Tra i tanti argomenti in discussione il più importante era forse quello relativo alla destinazione del ricavato della vendita dell’ormai famoso Calendario Old.
Anche in un anno di crisi economica, molte sono state le persone che l’hanno acquistato e creduto nell’opera sociale di questo gruppo di “vecchietti” scatenati.  L’ anno scorso gli Old Rugby Viterbo hanno donato una sedia lettiga per  pazienti sovrappeso all’ARES 118 ed anche quest’anno  hanno deciso di acquistare nuovi mezzi o apparecchiature per questa importante struttura ospedaliera, secondo le necessità che emergeranno dai prossimi incontri con la dirigenza di ARES 118. L’impegno verso chi ha più bisogno è connaturato in uno sport come il rugby, che vede l’avanzare del gioco con un passaggio indietro. Un modo per ricordare sempre che senza un compagno che ti aiuta (o che devi aiutare) non si va da nessuna parte.
Se questa è sicuramente una meta da campioni non si può dimenticare la seconda.
Una parte del ricavato del calendario andrà  al completamento della Club House del Rugby Viterbo, alla cui costruzione gli Old si sono prodigati durante l’estate e parte dell’autunno. La Club House è un luogo di aggregazione per tutti, aperta sia a chi pratica il rugby sia altri sport o  attività, dove si può rimanere in amicizia a fare due chiacchiere, bevendo qualcosa. Renderla più accogliente e funzionale ha proprio questo scopo. Molti sono già gli atleti grandi e piccoli del vicino campo d’atletica o dei campetti di calcetto o semplicemente di passaggio, che se ne sono accorti e che la frequentano. Un luogo aperto a tutti, come nella tradizione e spirito di ogni squadra di Rugby che si rispetti. Una seconda meta di altissimo valore.
Alla fine della riunione(prima del  consueto Terzo Tempo) sono stati ridistribuiti gli incarichi organizzativi e stabiliti i prossimi impegni che vedranno gli Old Rugby Viterbo protagonisti del triangolare di Civitacastellana  a metà febbraio e del torneo internazionale di Praga a metà maggio.
Chi volesse provare (o ritornare) a giocare a rugby con gli Old può venire tutti i venerdì sera dalle 19.00 in poi al Campo S. Quatrini in via del Campo scolastico, armato di scarpini, vestiti da sporcare ed almeno la veneranda età di 35 anni!