sabato 2 ottobre 2010

Gli Old a Barcellona

Ad inizio Ottobre gli Old Viterbo sono stati impegnati nella loro prima trasferta internazionale, partecipando al Torneo internazionale di Barcellona “Festival Rugby Veteranos”.

Il Torneo si è disputato nella nota cittadina di Lloret de Mar, una delle più famose mete turistiche Catalane.

Il nostro Team, composto anche da mogli e figli, è partito il 30 Settembre dall’aeroporto di Roma verso l’ora di pranzo; all’arrivo a Barcellona un autobus dell’organizzazione ci ha portato dall’aeroporto a Lloret de Mar dove ci siamo sistemati in albergo. Tutte le 44 squadre venute da tutta Europa sono state alloggiate su due alberghi vicinissimi, in uno degli alberghi l’organizzazione ha creato una Club House con tanto di Pub creato per l’occasione dove era d’obbligo una visita (con tanto di boccali di birra).

Il venerdì tutto il team lo ha dedicato ad attività turistiche a Barcellona, mentre la sera l’organizzazione ha offerto a tutte le squadre una cena, dando ufficialmente l’inizio del Torneo.

Il sabato mattina tutte le squadre si sono trasferite con autobus all’impianto sportivo, dove le 44 squadre avrebbero disputato il torneo su nove campi.

Il Viterbo avrebbe giocato contro una squadra Irlandese e due Francesi. Abbiamo vinto con quella Irlandese perdendo di misura con le due Francesi. La prestazione è stata molto soddisfacente, tenendo conto che le due Francesi come media età erano inferiori a noi.

A parte i risultati la cosa bella è stato respirare l’aria di festa del Rugby, 44 squadre che si davano il cambio sui campi, squadre con maglie multicolori, scherzi risate “e birra”.

Finite le partite e tornati in Albergo, dopo esserci ripresi dalla fatica alle 21,00 ci siamo trasferiti tutti al Casinò per la cena di gala che chiudeva ufficialmente il Torneo. Durante la cena sono stati dati diversi premi, ma come da tradizione Old non è stata premiata nessuna squadra. Sono stati invece assegnati premi “curiosi” del tipo “il giocatore più vecchio”, “il team più numeroso”, “il team che si è evidenziato di più alla club house” (ovvero che ha consumato più birra), premio questo che è andato ai nostri amici di Udine “Urogalli”, e così via.

Il ricordo è di una magnifica esperienza all’insegna del Rugby e dell’amicizia, e che vorremmo ripetere l’Anno prossimo da qualche altra parte.

Franco