martedì 14 settembre 2010

Gli Old festeggiano il 50 anni degli Amatori Civita Castellana


Anche gli Old del Rugby Viterbo hanno avuto l’onore di esibirsi in occasione delle celebrazioni per il cinquantenario dell’Amatori Civita Castellana. La sfida fra le vecchie glorie viterbesi e quelle civitoniche ha aperto sabato scorso la serie di partite amichevoli organizzate per l’evento; a seguire è toccata alle varie squadre giovanili dell’Amatori e al match tra l’under 18 dei Lions Alto Lazio e la prima squadra del Civita che milita in serie C. Quest’ultimo è stato caratterizzato da ritmi molto alti in cui i più pesanti giocatori seniores si sono trovati a mal partito; il risultato è stato deciso da uno spettacolare drop da metà campo del giovane Cemicetti.

LA PARTITA

Ma dicevamo della gara fra le rappresentative Old che si è conclusa senza vincitori né vinti con il punteggio di uno a uno. Tutto è accaduto nel corso della prima frazione: a passare in vantaggio, al 10’, sono stati i padroni di casa che si presentavano notevolmente rafforzati rispetto alla scorsa stagione; basti dire che con la maglia dell’Amatori figurava anche l’ex nazionale azzurro Peppe Lanzi.

Il pareggio dei giallo-blu è giunto quando mancava poco allo scoccare del 20’: Ugo Natalini, schierato a centro nell’occasione, ha bucato la linea di tre-quarti avversaria e dopo un riciclo su Marzo Lanzi è stato il pilone Marco Latilla a schiacciare in meta.

LE CELEBRAZIONI

La ricorrenza per i cinquanta anni dalla fondazione dell’Amatori Civita Castellana non è stata celebrata solo sul campo.Nel tardo pomeriggio di sabato si è anche tenuta la cerimonia di intitolazione del campo da rugby di Via Marinai d’Italia alla memoria di Carlo Angeletti: sono intervenuti il sindaco di Civita Gianluca Angelelli insieme alla giunta, sua Eccellenza Monsignor Romano Rossi, rappresentanti della Provincia di Viterbo e della Regione Lazio, della Fir e del Coni. Vi erano poi tanti ex compagni di squadra di Carlo Angeletti, ricordato da tutti coloro che lo hanno conosciuto per le ineguagliabili doti umane oltre che sportive.
È stato presentato, inoltre, il volume “Cinquanta anni di strani rimbalzi a Civita Castellana”, scritto dal giornalista Ugo Baldi. Il libro ripercorre attraverso foto, testi inediti, classifiche e curiosità la storia della palla ovale civitonica. Ricordiamo che la copertina è stata disegnata da Marta Cassieri, studentessa universitaria di Civita.
In chiusura tutti i partecipanti hanno potuto beneficiare di un abbondante Terzo Tempo a base di prodotti tipici locali.
Danilo Palumbo